Introduzione ai principianti. Dove e come scommettere

Le scommesse online sono comode, facili da fare e consentono di compiere più scelte in pochissimo tempo. In più la maggior parte dei siti dei bookmakers ai quali ci si può rivolgere, offre la possibilità di fare dei sistemi, che cercano di ridurre i rischi e che, con i coefficienti di puntata, possono offrire anche dei moltiplicatori alle eventuali vincite a seconda del numero di eventi (da un minimo accettabile) centrati. La comodità sta nel fatto che è possibile sfruttare i vari tools presenti sui siti, per fare delle simulazioni con eventuali aggiustamenti richiesti dai risultati messi in evidenza. Si tratta di un bel vantaggio rispetto alle scommesse effettuate nei vari point o agenzie terrestri.

Nel web esistono tantissimi siti informativi sulle scommesse, come IlPortaleDelleScommesse o il nostro TGBD e soprattuttto bookmakers ai quali ci si può rivolgere (Betclic o Paddy Power ad esempio), ma la scelta di quello più adatto alle proprie necessità dee tener presenti alcuni aspetti fondamentali: per prima cosa bisogna scegliere un bookmaker che appartenga a quelli che operano con regolare autorizzazione rilasciata dall’AAMS (facilmente riscontrabile con l’apposito logo sulla home page), che sono i soli in grado di garantire elevati standard di sicurezza sia sulla privacy che sulle transazioni di denaro; bisogna considerare anche la varietà e tipologia di metodi di pagamento/prelievo accettati; valutare la presenza dei bonus previsti (o in fase di registrazione o come cash back per le scommesse non andate a buon fine); la varietà degli eventi coperti, la tipologia di scommesse accettate e le quote proposte per ciascun evento (maggiore è la quota maggiore è il rischio che quel risultato non si verifichi); la presenza di strumenti di ausilio (come comparatori di quote, simulatori di puntate e la sezione delle news aggiornate); necessità di effettuare il download del software oppure se l’accesso può avvenire direttamente online dal browser.

Tutte queste scelte devono essere fatte sulla base del tipo di stile che si vuole dare al proprio modo di giocare, che a sua volta dipende dall’esperienza maturata, dall’entità della somma che si vuole e si può destinare alle scommesse, dal tempo che si può dedicare alla ricerca di pronostici e informazioni utili. Anche per quanto riguarda l’adozione dei vari sistemi (come ad esempio la value bet) bisogna sempre partire dal presupposto che le scelte non possono prescindere da questi fattori e dalla propria personalità, e che nessun metodo è di per sé infallibile, ma bisogna saper accettare sempre un margine di errore variabile.

Top